EVOLVE: ecco a voi l'intervista rilasciata da Marco Santarelli per Biro Robot

Consumo consapevole e risparmio in bolletta: ecco BiroRobot, una piccola coscienza energetica | VIDEO
Evolve Intervista Biro Robot
 
BiroRobot è un robotino dal grande cervello: ci aiuta a risparmiare fino al 30% in bolletta e può fare molte altre cose, come ci ha raccontato il suo "papà", Marco Santarelli

Quante volte capita, per pura e semplice distrazione, di dimenticare una finestra socchiusa, la televisione accesa, il condizionatore in funzione?

Queste dimenticanze, sommate nel tempo, diventano pesanti sulla nostra bolletta energetica: per aiutarci a risparmiare, e ricordarci che un consumo consapevole fa bene alle tasche ma anche al pianeta, c’è BiroRobot, la “creatura” di Marco Santarelli che ci ha conquistato al Maker Faire e che abbiamo avuto il piacere di conoscere meglio con un’intervista al suo papà/creatore.

Leggi tutto...

BiroRobot: anche Pritz Box ne parla

 
BiroRobot: ecco come risparmiare energia in casa

BiroRobot e Santarelli

 

BiroRobot è l'aiutante perfetto per imparare a risparmiare sulla bolletta fino al 30%, comprendendo le cause che quotidianamente ci fanno sprecare energia e quindi denaro. BiroRobot è un prodotto ideato da Marco Santarelli e ReS On Network ed è stato presente al Maker Faire 2018 di Roma dal 12 al 14 ottobre.

BiroRobot nasce con l'intento di venirci in aiuto insegnandoci cose che pur sembrando banali possono realmente ridurre i consumi energetici in casa. BiroRobot è dotato di sensori in grado di rilevare moltissimi fattori tra cui temperatura e umidità, combinandoli insieme in modo da restituire una dettagliata analisi che si tramuterà in veri e propri consigli utili.

Leggi tutto...

Intervista a Marco Santarelli per l'invitato speciale

 

"Biro è il nostro consulente energetico in famiglia. Ci fa capire come utilizziamo l'energia, come la spieghiamo e soprattutto come consumare meno. Riesce a monitorare l'umidità della casa, Riesce a monitorare le prese elettriche, capire quelle che hanno dispersioni o meno e riesce a capire se un nostro elettrodomestico è in obsolescenza. Attraverso dei sensori sensori molto complessi ovviamente con un algoritmo interno che vanno a calcolare il consumo energetico prima medio e poi reale nei 30 giorni dove lui all'inizio fa l'analisi."

da L'invitato speciale

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza sul sito. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookie.